Teatro La Fenice
 Archivio storico

Ricerca in tutto l'Archivio
Autore del testo letterario
Rossi Gaetano
Verona, 18 Maggio 1774 - Verona, 25 Gennaio 1855
Compositore
Morlacchi Francesco
Perugia, 14 Giugno 1784 - Innsbruck, 28 Ottobre 1841

Ilda d'Avenel

melodramma eroico in due atti (sc 16, 17) di Gaetano Rossi, musica di Francesco Morlacchi
Luogo di rappresentazione: Venezia, Teatro La Fenice
Data : Martedì 27 Gennaio 1824
Stagione: Stagione di Carnevale
PersonaggiInterpreti
1. Ricardo di Granville
     Conte di Salisbury, Governatore della Scozia
Giovanni Battista Velluti 
2. Fergusto di Dumbarton Gaetano Crivelli 
3. Gilberto d'Egremont
     Comandante di Stirling
Giovanni Boccaccio 
4. Valtero
     di lui figlio
Brigida Lorenzani 
5. Ilda d'Avenel
     pupilla di Fergusto
Enrichetta Meric-Lalande 
6. Rovena
     congiunta d'Ilda
Marietta Bramati 
7. Aroldo d'Ivor Goffredo Zuccoli 
Responsabili 
Costumista Pietro Guariglia 
Costumista Giovanni Mondini 
Scenografo Francesco Bagnara 
Libretto:

Ilda d'Avenel. Melo-dramma eroico in due atti Poesia di Rossi Musica del Cavalier Morlacchi Primo Maestro di Capella di S. M. il Re di Sassonia da rappresentarsi nel gran teatro La Fenice nel carnovale MDCCCXXIV, Venezia, Dalla Tip. Casali Ed., M.DCCC.XXIV., 47 pp., 16,5 x 11 cm, Dramm. 225; Id., 17,5 x 11,5 cm, Dramm. 226.


Mutazioni di scene:

I.1: La decorazione rappresenta le rovine del grandioso Priorato di Morval, che lasciano scorgere un picciolo seno di riviera, che lo circondava. E' ancor Notte. I.4: Sala dei Cavalieri nel castello d'Avenel. I.7: L'amena valle dei salici sotto il castello d'Avenel, maestosa parte del quale si vede fra le piante. Ridenti colline all'intorno: le montagne della Contea di Stirling in lontananza. Nel mezzo della Valle, sostenuto da antenne fregiate di ghirlande di rose, e di mirti, e sormontate da figure rappresentanti la Fama, è alzato, e aperto da tutti i lati, un magnifico, e vago padiglione, cui scherzosamente volteggiano varj Amorini: sotto il padiglione una specie di trono con sedile elevato su qualche gradino, al di sopra del quale la Bellezza, e l'Amore tengono alzata la corona di rose, e mirti.


PRIVACY  |  COOKIE POLICY  |  PERSONALIZZA COOKIES
©2004/2023 - Teatro La Fenice - P.IVA 00187480272 - Tutti i diritti riservati Fondazione Teatro La Fenice - San Marco 1965 - 30124 Venezia